Lui tenta di scipparla, lei lo mette ko e gli ruba il portafogli.

Era un pomeriggio come tanti quello di ieri martedi 13 marzo al centro commerciale Emisfero di Fiume Veneto, vicino a Pordenone, quando alle ore 15:30 circa un uomo le cui generalità ancora non sono state svelate si è avvicinato a Rita Rosas, impegnata a guardare una vetrina di un negozio di vestiti. Un’occhiata a destra, una a sinistra e poi l’uomo, di scatto, ha afferrato la borsa della donna e ha cercato di scippargliela. Rita ovviamente sorpresa non si è però fatta intimidire e dopo aver opposto resistenza ha rifilato al malcapitato una testata sulla fronte. Mentre l’uomo era a terra dolorante, la donna ha inveito su di lui con calci e pugni urlando “brutto schifoso ti ammazzo”. Quando la polizia è giunta sul posto, l’uomo era ancora a terra dolorante mentre la donna si era dileguata in mezzo alla folla attonita che si era radunata da qualche minuto intorno alla insolita scena. Dopo essere stato aiutato a rialzarsi l’uomo si è accorto di non avere piu’ il portafoglio e subito dopo la cassiera di un negozio ha affermato con certezza che Rita Rosas, in preda a una sana sete di vendetta, aveva approfittato dell’ormai arrendevole aggressore per sfilargli alcune cose dalla tasca del giubbotto dicendo sottovoce “non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te”.
Sono in corso accertamenti da parte della polizia di Pordenone sui fatti ma di Rita Rosas si son perse le tracce da ieri pomeriggio